LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO ALLA LUCE DELLE NUOVE NORMATIVE della durata di 4 ore

LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO ALLA LUCE DELLE NUOVE NORMATIVE della durata di 4 ore

ADVANCE BOOKING: Per le iscrizioni che perverranno fino al 30/09 è previsto uno sconto sulla quota di adesione. Quota scontata Euro 50,00+IVA. Quota standard Euro 70,00+IVA. Per usufruire dello sconto inserire il codice TER2022 nel campo Coupon sconto all'interno del form di adesione

CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI:
Ingegneri: 4 CFP riconosciuti
Geometri: 4 CFP riconosciuti

Durata

La durata è di 4 ore

Programma

OBIETTIVI:Presentare il nuovo quadro gestionale dei materiali da scavo, esplorando le varie possibilità offerte dalla normativa attualmente vigente in modo da agevolare la comprensione delle procedure autorizzative e di gestione dei materiali da scavo nei cantieri.

PROGRAMMA
- Rifiuti e sottoprodotti (art 184 bis del D.lgs 152/2006 e ss.mm.ii)
- La classificazione dei rifiuti
- Il produttore/detentore, il trasportatore e il destinatario
- La gestione del deposito temporaneo
- Gli adempimenti in cantiere nella gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione
- Impianti di recupero e smaltimento dei rifiuti
- Procedure ordinarie e semplificate per la gestione delle terre e rocce da scavo
- D.P.R. 120/2017: Regolamento recante la disciplina dell’utilizzazione delle terre e rocce da scavo
- Cantieri di grandi dimensioni e di piccole dimensioni
- Il deposito e il piano di utilizzo
- Le modulistiche e le comunicazioni ad ARPAV e agli enti competenti: la documentazione di trasporto, la dichiarazione di avvenuto utilizzo
- Il sistema digitale ARPAV per la dichiarazione – terre e rocce da scavo (casi studio)
- Le metodiche di controllo
- Le procedure di campionamento e la caratterizzazione dei materiali da scavo
- La caratterizzazione analitica e la norma UNI 10802
- Gestione degli impianti mobili in cantiere e relativi adempimenti.
- Disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell’art.8 del D.L. 12 settembre 2014, n.133
- I soggetti coinvolti, responsabilità e sanzioni ( i proponenti, i progettisti, i direttori dei lavori, ARPAV, Comune e Autorità Competente)
- Modalità operative per la gestione delle terre e rocce da scavo e dei rifiuti
- I contenuti delle linee guida del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente del 9 maggio 2019, con le indicazioni per i cantieri
- Il fresato d’asfalto: i contenuti del DM 69/2018 e confronto col DM 5/2/98

Docente del corso: Ing. Paolo Degan

Settori

Richiedi Informazioni