Coordinatore Sicurezza Cantieri

COORDINATORE SICUREZZA CANTIERI

REQUISITI

Il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. disciplina all’Art. 98 i requisiti professionali del COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE e del COORDINATORE PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI.

La Laurea o il Diploma in alcune materie scientifiche sono un requisito per i coordinatori in fase di progettazione ed esecuzione.

È inoltre necessario essere in possesso di un attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento finale, a specifico corso in materia di sicurezza della durata di 120 ore.

Per poter svolgere i ruoli di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione non è necessaria l’iscrizione ad un albo professionale

Il coordinatore è soggetto ad un obbligo di aggiornamento formativo di 40 ore a cadenza quinquennale 

COMPETENZE

Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente deve, contestualmente all'affidamento dell'incarico di progettazione, designare il coordinatore per la progettazione. Inoltre, prima dell'affidamento dei lavori, deve designare il coordinatore per l'esecuzione dei lavori.

OBBLIGHI DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE

  • Redige il piano di sicurezza e di coordinamento (PSC);
  • Predisporre un fascicolo con informazioni sui rischi per i lavori successivi alla realizzazione dell’opera (FASCICOLO DELL’OPERA). 

OBBLIGHI DEL COORDINATORE PER L’ESECUZIONE

  • Verificare l’applicazione del piano di sicurezza e coordinamento (PSC);
  • Verificare l’idoneità del piano operativo di sicurezza (POS) e la corretta applicazione delle procedure di lavoro;
  • adeguare il piano di sicurezza e coordinamento  ed il fascicolo in relazione all’evoluzione dei lavori e verificare il conseguente aggiornamento  dei piani operativi;
  • organizzare la cooperazione ed il coordinamento delle attività nonché la reciproca informazione tra le imprese;
  • Verificare l’attuazione degli accordi tra le parti sociali al fine del coordinamento tra i rappresentanti per la sicurezza di più imprese;
  • Segnalare al committente o al responsabile dei lavori inosservanze delle imprese (alla legge e al PSC) e proporre la sospensione dei lavori, l’allontanamento o la sospensione del contratto;
  • comunicare l’inadempienza all’ASL e alla direzione territoriale del lavoro nei casi in cui il committente o il responsabile dei lavori non adotti alcun provvedimento;
  • sospendere le singole lavorazioni in caso di pericolo grave ed immediato direttamente riscontrato.

Vedi la nostra proposta formativa in tema di sicurezza nei cantieri

Settori

Richiedi Informazioni